Tecnologie della Fisica fondamentale

Tecnologie della Fisica fondamentale

Durante gli anni ’80 il nostro gruppo ha messo a punto una nuova tecnica di visualizzazione delle immagini, ricavate dalla camera a streamer dell’esperimento PS179 del CERN, basata sull’impiego di digitizzatori. Questa tecnica ha permesso di aumentare la velocità di analisi dei fotogrammi e quindi di studio degli eventi di annichilazione di antiprotoni.

Alla fine degli anni ’80 il Gruppo ha curato la realizzazione dell’impianto di flussaggio dei gas per i rivelatori dell’esperimento PS201 Obelix, nonchè dell’impianto per il vuoto e il controllo dei gas-bersaglio.

Attualmente, per l’esperimento ASACUSA il Gruppo ha progettato e sta realizzando un rivelatore di vertice basato sull’impiego di fibre scintillanti, che ricostruendo le tracce dei pioni emessi nei processi di annichilazione permetterà di studiare per vari gas-bersaglio le sezioni d’urto di annichilazione degli antiprotoni a bassissime energie. Per il contenimento dei gas-bersaglio il Gruppo ha progettato e realizzato una linea a differenziali di pressione che permetterà di passare dalla pressione normale all’UHV ottimizzando la densità dei bersagli.

I commenti sono disattivati