2008 – Importante scoperta

Nel numero dell’11 agosto 2008 della rivista Physical Review A è stato pubblicato l’articolo “Experimental Evidence of Antiproton Reflection by a Solid Surface” (Phys. Rev. A 78, 022506, agosto 2008).

 

Una approfondita analisi dei dati dell’esperimento OBELIX, condotto al CERN tra il 1990 e il 1996, ha dimostrato che una buona parte dell’antimateria a bassa energia rimbalza se colpisce un bersaglio di materia. Tale risultato, a prima vista così sorpendente perchè ribalta l’idea comunemente diffusa di una interazione totalmente distruttiva tra materia effetto scattering sugli antiprotonie antimateria (annichilazione), in realtà non è nient’altro che un effetto dello scattering Rutherford subito dagli antiprotoni ad opera dei nuclei degli atomi costituenti il bersaglio.


L’articolo di Physical Review A

rassegna stampa

Nazionali

Internazionali

2006 – la prima reazione chimica tra materia e antimateria

ATHENA pubblica l’evidenza sperimentale della prima formazione di idrogeno antiprotonico (detto protonio) attraverso un processo chimico tra materia e antimateria.

Il protonio è stato sintetizzato a seguito dell’interazione elettromagnetica tra uno ione di idrogeno molecolare H2+ e un antiprotone. Una dettagliata analisi mostra che il protonio è formato con energia cinetica inferiore all’ elettronvolt in uno stato quantico n circa uguale a 70 e con una vita media di circa 1.1 microsecondi.

 

protonio

 

 

 

formazione del protonio

 

 

 

1949: Il protonio di Fermi e Yang , Physical Review Vol.  76  No. 12 (1949).

Illustrazione della produzione del protonio accanto a quella dell’antiidrogeno.

Inclusa nelle  “top physics stories of the 2006″ dal Bulletin of Physics News della Societa’ Americana di Fisica.